Scopri come offrire un prodotto sempre fresco e di massima qualità con la scansione 3D della frutta e verdura.


Le caratteristiche

Il settore alimentare

5 porzioni e 5 colori – un menù colorato e salutare. È questo il segreto per una vita lunga e sana! Secondo la Fondazione Umberto Veronesi, bisognerebbe consumare almeno 400gr di frutta e verdura al giorno per prevenire numerose malattie cardiovascolari. Ed è per questo che per garantire al consumatore un prodotto di qualità elevata, nel settore ortofrutta – oltre alla misurazione del calibro e del peso – è importante rilevare e classificare correttamente i difetti eventualmente presenti nell’alimento. Q Eye rileva e classifica i difetti della frutta e verdura in modo da poter offrire al consumatore un prodotto sempre fresco e di massima qualità.


La nostra esperienza

Le sfide da vincere

La nostra esperienza ci ha permesso di individuare quelle che riteniamo essere le principali sfide che il settore della frutta e verdura deve affrontare e di trovare una soluzione efficace e risolutiva.

1

Proteggere la reputazione del Brand

Assicurare la qualità dei propri prodotti, e quindi la reputazione stessa del brand, è molto importante per l’industria alimentare, soprattutto nel caso di aziende del settore ortofrutticolo, che producono alimenti che devono offrire sempre la massima qualità e freschezza al consumatore. Le immagini generate da Q Eye permettono di ricostruire le superfici in 3D della frutta e verdura per selezionare solo gli alimenti migliori ed espellere dalla linea di produzione quelli con eventuali difetti. Q Eye permette così un controllo estremamente accurato delle caratteristiche esterne del prodotto, individuando ad esempio i difetti nella zona del picciolo e del calice, punti difficili da vedere con sistemi della concorrenza. Questa attenzione, aspetto importante, si traduce in un miglioramento della soddisfazione del consumatore.


2

Limitare ed eliminare gli sprechi

Un’altra sfida importante, alla quale abbiamo dato una risposta, è la limitazione e l’eliminazione degli sprechi all’interno della catena produttiva. Grazie alle caratteristiche innovative dello scanner di ispezione multisensoriale con ricostruzione delle superfici in 3D in linea, è possibile, ad esempio, garantire che il prodotto scartato non rispetti effettivamente le esigenze qualitative richieste. Questo si traduce in eliminazione di sprechi e risparmi importanti. Le ricostruzioni delle superfici in 3D generate da Q Eye permettono così non solo di ottenere il miglior prezzo di vendita, ma anche di garantire ai consumatori prodotti di massima qualità.

La scansione delLa frutta

Un'applicazione pratica

La nostra esperienza nel settore frutta e verdura ci ha permesso di individuare quelle che riteniamo essere le principali sfide che questo ambito deve affrontare. E noi, con il nostro scanner di ispezione multisensoriale con ricostruzione delle superfici in 3D in linea, abbiamo trovato la risposta a queste sfide.

Prima di parlare di alcune delle possibili analisi che il nostro scanner di ispezione multisensoriale con ricostruzione delle superfici in 3D  in linea effettua per aiutarti a offrire il miglior prodotto sul mercato, ti spieghiamo brevemente come funziona la scansione con ricostruzione delle superfici in 3D in linea di Q Eye.

La scansione delle mele

Integrandola direttamente nelle linee di produzione, la tecnologia di ricostruzione delle superfici in 3D in linea analizza con altissima precisione la tua frutta e verdura. L’indagine viene eseguita con aiuto della ricostruzione delle superfici in 3D, una tecnologia che acquisisce e ricrea nel dettaglio la forma, le dimensioni e le caratteristiche di qualità esterne dei prodotti.

Il grande vantaggio che questa tecnologia offre, è l’esecuzione di misurazioni e analisi delle caratteristiche esterne dell’alimento. Il prodotto scansionato rimane così invariato, perché i dati vengono acquisiti con indagine non distruttiva.

SCANSIONE DEGLI assi Y-X

SCANSIONE DEGLI assi Z-Y

SCANSIONE DEGLI assi Z-X

una selezione di Prodotti sui quali abbiamo Grandissima esperienza

Risultati possibili

Ricchi di vitamine, minerali e oligoelementi, la frutta e la verdura ci danno la carica nella vita quotidiana e sono essenziali per una dieta sana ed equilibrata. Risulta quindi molto importante verificarne peso e dimensione, ma anche le caratteristiche esterne per soddisfare le aspettative dei clienti. Vi presentiamo di seguito alcuni esempi dei possibili risultati dell’analisi che il nostro scanner di ispezione multisensoriale con ricostruzione delle superfici in 3D ci permette di effettuare sull’alimento.

Rapporto corretto

Group 264@2x.png POSITIVO

Il campione analizzato non presenta cavità, browning o altri difetti interni. Non sono presenti corpi estranei e la dimensione e il peso sono ottimali.

Group 266@2x.png NEGATIVO

Il campione analizzato presenta all'interno delle cavità vuote e della polpa secca e marrone.

Group 266@2x.png NEGATIVO

Il campione analizzato presenta all'interno delle cavità vuote.

Group 266@2x.png NEGATIVO

Il campione analizzato presenta all'interno dei punti infetti e della polpa marrone.

Soluzioni

Controllo dinamico della qualità

Grazie alla tecnologia di scansione tridimensionale, Q Eye ti consente non solo di individuare con grande precisione i difetti esterni in tempo reale, ma offre anche altri vantaggi:

  • Analisi delle superfici

    Misura e analizza le superfici dei prodotti per identificare le aree danneggiate ed espellere i prodotti difettosi.

  • Classificazione ad alta velocità

    Analizza e classifica la frutta e verdura in tempi brevissimi per garantire al consumatore un prodotto fresco e sano. 

  • Rilevazione delle aree mancanti o danneggiate

    Determina ed espelle i prodotti difettosi, danneggiati o deformati dalla linea di produzione.

  • Ricostruzione 3D ad alta precisione

    Misura e ricrea nel dettaglio la forma, le dimensioni e le caratteristiche di qualità esterne dei prodotti.

  • Classificazione flessibile e accurata

    Permette un’enorme flessibilità e accuratezza nel processo di rilevazione dei difetti e, di conseguenza, nella classificazione di frutta e verdura.

  • Identificazione dei difetti esterni

    Riconosce ed espelle i prodotti con difetti esterni, come una mela con dei tagli sul picciolo, così da espellere i prodotti difettosi.

Prodotti

Q Eye

Grazie ai nostri sofisticati software di autoricostruzione si possono eseguire scansioni ed elaborazioni a grandissima velocità e altissima definizione. Questo permette una facile integrazione di Q Eye come sistema di ispezione in tempo reale all’interno delle linee di produzione e di confezionamento.

Scopri di più

Perché i clienti ci scelgono

4 ragioni per preferire Q Eye

Nell’industria ortofrutticola, le macchine di ispezione sono sempre più diffuse. Ma il Q Eye di Biometic è il primo scanner sul mercato con ricostruzione delle superfici in 3D. Di seguito le ragioni per le quali i nostri clienti hanno preferito noi:

Group 183.png

Si adatta ai prodotti

Q Eye è in grado di adattarsi a ogni tipologia di prodotto da analizzare, in quanto dispone di una serie di algoritmi di analisi che vengono adattati al prodotto da analizzare.

Group 183.png

Aumenta il livello di qualità dei prodotti

Q Eye garantisce prodotti di qualità grazie alla sicura identificazione di frutta e verdura difettosa, danneggiata o deformata.

Group 183.png

Permette un utilizzo semplice e intuitivo

Ha una calibrazione più veloce, ma Q Eye dispone anche di un display intuitivo e di un’interfaccia facile da usare, che rendono il suo funzionamento più rapido e semplice.

Group 183.png

Garantisce 
risparmi notevoli

Grazie alla nostra innovativa soluzione è possibile riconoscere con elevata precisione i prodotti difettosi e di conseguenza di ottimizzarne la classificazione per ottimizzare i risparmi.

FAQ

Domande frequenti

Noi abbiamo le risposte alle tue curiosità ed esigenze. 
Trova in modo semplice e veloce la soluzione ai tuoi dubbi. 



Con un convenzionale dispositivo di ispezione 2D a raggi X vengono acquisite "solo" immagini da una posizione fissa. Non è dunque possibile vedere le strutture e i componenti interni del prodotto e di capire la loro posizione. Questo significa che se ad esempio un corpo estraneo è in una posizione con un’angolazione sfavorevole rispetto alla sorgente radiografica, non si riesce a vederlo.

Un dispositivo di ispezione 3D a raggi X, invece, utilizza una sorgente a raggi X rotante che compie fino a 100 giri al minuto intorno all’oggetto per scattargli immagini sia esterne che interne. Queste vengono elaborate in tempo reale, permettendo una valutazione completa del prodotto.

Perché attualmente nell'industria alimentare non esiste un'altra tecnologia di scanner 3D a raggi X in linea che è in grado di rilevare corpi estranei, ma, soprattutto, che consente di intervenire attivamente e in tempo reale sui processi produttivi.

L'approccio multidimensionale di un dispositivo di ispezione 3D a raggi X in linea non solo consente il classico rilevamento di corpi estranei, ma estende il suo campo di applicazione anche ai processi di produzione, dove interviene attivamente migliorando i risultati.

Un’immagine 2D è sostanzialmente piatta, dipende dall’angolo della sorgente radiografica rispetto al prodotto. Se l’inquadratura non è quella giusta, manca l’evidenza di difetti presenti nel prodotto.

Per creare un'immagine radiografica in 3D, invece, la sorgente radiografica ruota di 360° intorno all’alimento da analizzare, compiendo così un movimento a spirale cilindrica; più o meno come fanno i tomografi computerizzati usati in ambito medico. Il movimento di tipo elicoidale, insieme all’applicazione di algoritmi matematici, ricostruisce un'immagine completa in 3D del prodotto scansionato.

Oltre al danno finanziario che può derivare dalla mancata individuazione di un prodotto difettoso, è soprattutto il danno alla reputazione e all’immagine che possono avere risvolti imprevisti.

La dose di radiazioni dei sistemi a raggi X viene misurata in Sievert. Un'immagine radiografica presa da un dentista, ad esempio, mostra una dose di radiazione di 10 microsievert (μSv). Mito emette una dose di radiazioni pari a 0,5 μSv all'ora (μSv/h). Una persona potrebbe stare accanto all'apparecchio anche per 10 ore di fila senza avere danni alla salute.