Il tocco finale


L'etichettatrice dinamica

 

Il tuo braccio forte

Optilabel ti dà sicurezzastabilità e precisione. Applica sulle tue confezioni le etichette con tutte le informazioni necessarie per rintracciare le cassette che permette un interfacciamento automatico con il cliente.


L'ottimizzazione di processo

Come le altre soluzioni Biometic, anche Optilabel può essere integrato nella tua linea insieme alla soluzione F-Trace, per garantire un'etichettatura automatica in base alle esigenze specifiche del cliente e del prodotto. 

Cosa ci distingue dagli altri

Perchè preferire Optilabel

 

  Optilabel Other
Interfacciamento automatico con cliente Optilabelcheck-ok.svg Othercheck-not.svg
Sistema stand-alone o integrabile con il nostro sistema F-Trace per un'ottimizzazione di processo a 360 gradi Optilabelcheck-ok.svg Othercheck-not.svg
Applicazione precisa delle etichette con le informazioni necessarie per rintracciare le cassette Optilabelcheck-ok.svg Othercheck-not.svg
Etichette personalizzabili per ogni cliente (grafica, layout, fonts) Optilabelcheck-ok.svg Othercheck-not.svg
Stabilità e facile integrazione in linee già esistenti Optilabelcheck-ok.svg Othercheck-not.svg

 

Optilabel nella tua linea

Caratteristiche tecniche

Con Optilabel il processo di etichettatura viene completamente automatizzato. Le etichette, stampate e applicate sulle cassette, contengono tutte le informazioni necessarie per rintracciare le cassette.

Massima efficienza

Optilabel, etichettatrice in linea, ti consente di applicare precisamente e dinamicamente le etichette sulle confezioni con tutte le informazioni necessarie per rintracciarle, proteggendo in questo modo la reputazione del brand. Un’altra sfida importante, alla quale abbiamo dato una risposta, è la limitazione e l’eliminazione degli sprechi all’interno della catena produttiva. Optilabel può ottenere questi risultati come sistema unico. Ma, integrandolo con altri prodotti Biometic, il produttore può ottimizzare l’intero flusso di produzione e raggiungere la massima efficienza produttiva nell’intera linea.

 

FAQ

Domande frequenti

Noi abbiamo le risposte alle tue curiosità ed esigenze.
Trova in modo semplice e veloce la soluzione ai tuoi dubbi.



Con un convenzionale dispositivo di ispezione 2D a raggi X vengono acquisite "solo" immagini da una posizione fissa. Non è dunque possibile vedere le strutture e i componenti interni del prodotto e di capire la loro posizione. Questo significa che se ad esempio un corpo estraneo è in una posizione con un’angolazione sfavorevole rispetto alla sorgente radiografica, non si riesce a vederlo.

Un dispositivo di ispezione 3D a raggi X, invece, utilizza una sorgente a raggi X rotante che compie fino a 100 giri al minuto intorno all’oggetto per scattargli immagini sia esterne che interne. Queste vengono elaborate in tempo reale, permettendo una valutazione completa del prodotto.

Perché attualmente nell'industria alimentare non esiste un'altra tecnologia di scanner 3D a raggi X in linea che è in grado di rilevare corpi estranei, ma, soprattutto, che consente di intervenire attivamente e in tempo reale sui processi produttivi.

L'approccio multidimensionale di un dispositivo di ispezione 3D a raggi X in linea non solo consente il classico rilevamento di corpi estranei, ma estende il suo campo di applicazione anche ai processi di produzione, dove interviene attivamente migliorando i risultati.

Un’immagine 2D è sostanzialmente piatta, dipende dall’angolo della sorgente radiografica rispetto al prodotto. Se l’inquadratura non è quella giusta, manca l’evidenza di difetti presenti nel prodotto.

Per creare un'immagine radiografica in 3D, invece, la sorgente radiografica ruota di 360° intorno all’alimento da analizzare, compiendo così un movimento a spirale cilindrica; più o meno come fanno i tomografi computerizzati usati in ambito medico. Il movimento di tipo elicoidale, insieme all’applicazione di algoritmi matematici, ricostruisce un'immagine completa in 3D del prodotto scansionato.