logo Biometic

Una dolce conquista nella rilevazione del vetro nel vetro – MENZ&GASSER si affida a BIOMETiC

BIOMETiC garantisce a MENZ&GASSER le migliori performance di rilevazione del vetro nel vetro in confezioni multipack

Come azienda specializzata nella produzione e nel confezionamento di confetture, MENZ&GASSER applica da oltre 80 anni tecnologie e prodotti innovativi per garantire ai propri clienti il massimo in termini di sicurezza alimentare e valore aggiunto del prodotto.

MENZ&GASSER aveva la necessità di avere “un qualcosa in più rispetto ai dispositivi a raggi X, ai metal detector, alla normale tecnologia che abbiamo in tutti gli stabilimenti.”, spiega Ivano Zottele, Product Director di MENZ&GASSER.

Per potere soddisfare anche i più elevati standard di sicurezza e qualità alimentare, MENZ&GASSER ha scelto di affidarsi a BIOMETiC Mito – l’unico tomografo da linea di produzione che esegue la TAC agli alimenti.

BIOMETiC Mito | Case Study Menz&Gasser (I) – A Sweet Achievement in Glass in Glass Contamination

Che vantaggi mi offre la tomografia di Mito rispetto alla tecnologia di un convenzionale dispositivo a raggi X?

BIOMETiC Mito garantisce le migliori performance di rilevazione del vetro nel vetro grazie alla scansione e analisi del prodotto in 3D: Ad oggi, con l’esperienza maturata presso i nostri clienti, abbiamo la certezza che la tomografia computerizzata (TC) sia l’unico metodo di ispezione efficace e versatile potendo lavorare anche su multipack.

Vedere le schegge di vetro indipendentemente dalla loro forma e orientamento per BIOMETiC è un punto di partenza non un punto di arrivo: La reale visione 3D di BIOMETiC Mito supera il problema della convessità del fondo dei vasetti che preclude la visione ai convenzionali sistemi 2D. L’individuazione di contaminanti molto sottili non viene infatti influenzata negativamente dallo spessore o dalla densità del vaso. Questo permette una riduzione dei falsi scarti con un significativo aumento dell’efficienza in linea in termini di sicurezza alimentare.

L’ampia possibilità di personalizzazione dei difetti qualitativi e dei contaminanti che Mito rileva, in base alle esigenze di ispezione del cliente, permette di adattare e integrare Mito nelle linee produttive non solo dei produttori di confetture e yogurt, come la LATTERIA VIPITENO, ma anche nelle linee produttive dei più diversi settori alimentari come quello della panificazione: Mito riesce a rilevare anche i difetti più difficili come la presenza di bolle d’aria sovradimensionate oppure un’alveolatura totale anomala o non correttamente distribuita, solo per citarne alcuni.

Se poi sorgesse l’esigenza di individuazione di altri difetti o intrusioni, lo stesso Mito già in azienda può essere facilmente personalizzato via software per rilevare e risolvere anche queste nuove problematiche.